UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA
CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO

CONSIGLIO DI PROGRAMMAZIONE TECNICO-SCIENTIFICA

VERBALE DELLA SEDUTA DEL20/06/1995 ORE 10.

SEDUTA DEL 20.6.1995 

Il giorno 20 giugno 1995 alle ore 11 nell'auletta di Inglese della Facoltà di Lingue e Letterature straniere si è riunito il Consiglio di Programmazione Tecnico-Scientifica del Centro Linguistico di Ateneo. 

Sono presenti: il Direttore, prof.Cesare Gagliardi; i proff.Armato, Basalisco, Carpi, Dal Corso, Massariello, Pescatori, Pezzini,Piva, Stevanoni,Storari, Thune; il coordinatore tecnico, sig.Michelazzi.

Sono assenti giustificati: i proff.Busch, Marazza.
Funge da segretario verbalizzatore il prof.Pescatori.

L'ordine del giorno è il seguente: 

1)Comunicazioni

2)Approvazione del verbale della riunione del Consiglio precedente
3)Richieste delle Facoltà per l'a.a. 1995-96
4)Livelli-target
5)Calendario dei test del C.L.A. per il mese di settembre
6)Destinazione delle 100 ore semestrali degli esperti linguistici
7)Varie ed eventuali
1 ) Il Direttore comunica la designazione della prof.Daniela Carpi come rappresentante di Lingua Inglese della Facoltà di Lingue e Letterature straniere, in sostituzione dello stesso prof.Gagliardi, nominato Direttore. 

Il Consiglio Direttivo del C.L.A. ha deliberato l'acquisto di materiale hardware e software (vedere all. ). 

Il Consiglio di Programmazione T.-S. all'unanimità propone che le delibere del Consiglio Direttivo vengano inviate ai membri del C.P',T.S. 

2)Il verbale precedente è approvato senza variazioni. 

3)Analizzate le richieste delle singole Facoltà definite su moduli e suddivise per livelli-target, dopo attenta discussione si provvede alla loro approvazione come appaiono negli allegati. 

4)Il Direttore, presa visione delle osservazioni pervenutegli, propone la riconferma della suddivisione in 6 livelli già indicata in precedenza, per ragioni inerenti il soddisfacimento delle esigenze differenziate dei vari insegnamenti, e per esigenze di razionalizzazione dei corsi.La decisione è approvata all'unanimità.

Gli studenti dovranno provvedere ad iscriversi ai diversi corsi corrispondenti ai livelli.Per chi non sa a quale livello iscriversi, è prevista la facoltà di sostenere i test di livello.
Il Diretore fa presenti le richieste della Facoltà di Medicina, di organizzare i corsi con un monte ore specifico e secondo modalità e tempi particolari.Il prof.Armato illustra tali necessità, legate a criteri organizzativi di tutte le altre attività della Facoltà; fa notare che l'insegnamento d'Inglese a medicina è già attualmente sottodimensionato. 

Storari ribadisce che tutte le necessità degl'insegnamenti linguistici vanno soddisfatte seccndo principi e criteri omogenei.Il Direttore osserva che l'esperienza degli anni precedenti dimostra come l'apporto dell'attività di due lettori abbia comunque coperto tali necessità per Medicina; ma che un semplice computo in base al numero di 25 studenti per gruppo, ipotizzati dal C.L.A. come ottimali, su 150 sicuramente frequentanti (a Medicina la frequenza è prevista come strettamente necessaria), dà una suddivisione minima in 6 gruppi, il che corrisponderebbe a un carico di ore comportante l'attività didattica di 3 lettori.

Da un punto di vista pratico e organizzativo, si deve anche considerare il fatto che a Medicina tutti i corsi sono strutturati in 2semestri di 14 settimane.L'inizio dei semestri è quindi anticipato (rispetto alle altre Facoltà) ai primi di ottobre: il C.L.A. potrebbe quindi semplicemente derogare dalla norma di 10 settimane per semestre, per consentire materialmente lo svolgimento dei corsi.Il Consiglio di Programmazione T.-S. è quindi d'accordo di autorizzare l'inizio dei corsi di Lingua Inglese per la Facoltà di Medicina in data 8 ottobre.
Il periodo di settembre d'altronde sarà utilizzato in futuro per realizzare corsi propedeutici (alfabetizzazione ecc.) anche per gli altri insegnamenti:
in tal senso risponde il Direttore alla richiesta del prof.Basalisco per quanto riguarda Lingua Spagnola per Economia.Dall'anno
1996-97 questi corsi potranno diventare norma per tutti.
5)Vari membri fanno notare le difficoltà legate all'inizio molto arretrato dei test di settembre.Si raggiunge l'accordo sul parere che
un'adeguata pubblicità alle date dei test dovrebbe consentire di raggiungere la maggioranza degli interessati.Viene approvato quindi
il calendario dei test di competenza linguistica per la Facoltà di Lingue e Letterature straniere, sulla base delle richieste delle singole lingue.
6) Il prof.Piva, raccogliendo il parere di altri colleghi, manifesta il disagio causato dal problema dei lettori, proponendo che il CPTS si faccia carico d'intraprendere qualche passo ufficiale presso il Rettore.,Emerge la necessità che di ciò s'incarichi il Consiglio Direttivo, e in tal senso il Direttore prende l'impegno di intervenire. 

Il Direttore pone con grande rilievo il problema del personale amministrativo e tecnico, la cui presenza è fondamentale per un adeguato funzionamento del Centro.E' necessaria l'assegnazione di due tecnici, un tecnico laureato, una segretaria.E ciò dopo aver provveduto a completare le procedure di trasferimento dei due tecnici di Lingue attualmente "prestati", la cui assegnazione definitiva renderebbe immediatamente operativo il Centro. 

II.Direttore porta a conoscenza dei membri la richiesta avanzata dal prof.Baccarani a nome dell'Ateneo veronese di organizzare corsi di lingua per il personale tecnico-amministrativo dell'Università.Sarà quindi elaborato un modulo apposito da proporre a tale scopo.

Destinazione delle ore dei lettori: il Direttore osserva che l'orientamento da seguire dovrebbe essere quello di sviluppate il tutorato, anche in vista dell'utilizzazione del software di cui si è deliberato l'acquisto nel Consiglio Direttivo, incoraggiando il principio del self-access.Il questo senso vanno le proposte suddivisioni dell'orario dei lettori (vedi all. ).
Null'altro essendovi da deliberare, la seduta termina alle ore 12.30. 

Verona, 20 giugno 1995. 

                   Il segretario verbalizzatore     Il Direttore del C.L.A.

                    (prof.Sergio Pescatori)         (prof.Cesare Gagliardi)