UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA
CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO

CONSIGLIO DI PROGRAMMAZIONE TECNICO-SCIENTIFICA

                                                     VERBALE DELLA SEDUTA DEL 10/01/2001

II giomo 10/01/2001, alle ore 11, presso 1'aula CLA1 del Centro Linguistico di Ateneo si e riunito il Consiglio di Programmazione Tecnico-Scientifica del Centro Linguistico di Ateneo dell'Università degli Studi di Verona. Sono presenti Cesare Gagliardi (Direttore), Armando Michelazzi (coordinatore tecnico), Daniela Carpi, Alessandra Tomaselli, Carmen Navarro, Maria Frigo, Ligas. Assenti giustificati: Gilberto Storari, Flaim, Facchinetti. Assenti: Turina, Pescatori.
L'ordine del giorno e il seguente:
1. Approvazione del verbale della seduta precedente
2. Richiesta CEL
3. Varie ed eventuali
1. Approvazione del verbale della seduta precedente
II prof. Ligas fa notare che nel verbale della seduta precedente non e stata inserita la delibera che prevedeva 1'aggiunta di uno spazio nel registro dei lettori sul quale indicare 1'argomento delle esercitazioni che verranno svolte nel Secondo semestre. II Consiglio decide di inserire la delibera nel presente verbale. Si discute inoltre circa 1'opportunita di estendere la stessa modifica anche ai registri delle altre figure che svolgono attività esercitativa al CLA. Si decide infine di inserire uno spazio aggiuntivo in cui indicare 1'argomento delle esercitazioni del Secondo Semestre anche nei registri dei Collaboratori ed Esperti Linguistici e dei Modulisti.
2. Richiesta CEL
II Consiglio prende in considerazione la situazione del rapporto attualmente esistente tra numero di studenti frequentanti il CLA e forze impiegate nell'attivita didattica linguistica, rapportandole alle previsioni di necessita di ri-equilibrio connesse all'introduzione della riforma Tre+Due, che diventerà operativa ad iniziare dal prossimo a.a., sia per il primo che per il secondo anno di corso. La suddetta riforma comporta un enorme aggravio di attività per il Centro Linguistico di Ateneo che, oltre a svolgere i compiti attuali, dovrà:
a. provvedere alia valutazione dei livelli di competenza linguistica di quanti chiedano 1'accesso ai
corsi della Facolta di Lingue e Letterature Straniere 
b. provvedere in seguito all'organizzazione dei corsi per il recupero dei debiti formativi accertati
dai test di accesso 
c. garantire la crescente richiesta di insegnamento linguistico dovuta all'introduzione degli
insegnamenti obbligatori triennali di cattedra delle classi "L-LIN/ Lingua e traduzione" 
d. assicurare, come da obbligo di legge, 1'insegnamento e la certificazione della competenza
linguistica in almeno una lingua straniera, secondo Ie scelte delle diverse Facoltà. Sulla base di questa prospettiva il Consiglio di Programmazione Tecnico-Scientifica ribadisce che, dal prossimo a.a., ogni lingua insegnata al CLA debba avere una o più figure di ruolo di riferimento stabile e personale numericamente adatto e vincolato a termini contrattuali indiscutibilmente chiari e definiti.
La situazione non ancora definitivamente superata del contenzioso tra i lettori di madrelingua e 1'Università di Verona da spesso luogo a difformità interpretative di diritti e doveri di quanti operano al CLA con tale veste contrattuale.
Questo non avviene invece per la definizione dei tempi e dei modi lavorativi dei Collaboratori ed Esperti Linguistici, per i quali esiste una normativa nazionale di riferimento precisa e definita.

Sulla base di queste considerazioni il Consiglio di Programmazione Tecnico-Scientifica ritiene indispensabile la presenza di figure di Collaboratore ed Esperto Linguistico nel piano organizzativo di ogni lingua insegnata al CLA.
Valutando il numero di studenti frequentanti i corsi CLA, riferiti ad ogni singola lingua insegnata e rapportati al numero di lettori di madrelingua reintegrati, la situazione dei Collaboratori ed Esperti Linguistici risulta attualmente carente per almeno due lingue:
lingua spagnola: numericamente la seconda lingua insegnata al CLA, con crescita continua
lingua inglese: numericamente la prima lingua in assoluto insegnata al CLA, in continua crescita esponenziale con previsione di un aumento ulteriore per 1'introduzione dell'obbligatorietà dello studio di almeno una lingua straniera ad iniziare dal prossimo a.a.
Dopo avere valutato la situazione attuale il Consiglio di Programmazione Tecnico-Scientifica decide di chiedere all'Amministrazione:
2 (due) posti di Collaboratore ed Esperto Linguistico per la lingua spagnola
I (uno) posto di Collaboratore ed Esperto Linguistico per la lingua inglese.
Nel ribadire la massima urgenza il Consiglio di Programmazione Tecnico-Scientifica chiede che vengano banditi concorsi in tale senso nel piu breve tempo possibile.
3. Varie ed eventuali
Si discute sul calendario CLA per 1'a.a. 2000-2001, Secondo semestre. Nel ribadire che 1'attività di assistenza va assicurata per 1'intero a.a. si decide che le esercitazioni del Secondo semestre inizieranno il 5/marzo, mentre 1'attività di tutorato e ricevimento inizierà dal 26/febbraio, termine delle esercitazioni 18 maggio 2001.
Le ore di impiego settimanale (per nove settimane) saranno cosi suddivise:
  1 ora di ricevimento
  2 ore di tutorato
  10 ore di esercitazioni frontali.
Le sei ore di esercitazione frontale rimanenti verranno recuperate nel mese di settembre 2001.
II tutorato avrà inizio il 26/febbraio e terminerà il 16/giugno, riprenderà poi con la prima settimana del mese di settembre (3/9) per quattro settimane (8 ore totali).
II Consiglio approva la stesura di un contratto di prestazione d'opera, attribuito al dott. Bruno Mathieu Albanese, per lo svolgimento di un corso di preparazione al conseguimento del "Certificat Pratique de Francais Economique et Commercial", rilasciato dalla Camera di Commercio di Parigi, per un numero complessivo di 60 ore, a partire dal mese di gennaio 2001, al prezzo orario di Lit. 60.000 nette, per un totale di Lit. 3.600.000 nette.
Non essendoci altro da discutere, la seduta e tolta alle ore 12.40.

Il segretario verbalizzatore                                                                    Il Direttore del C.L.A. 
 (sig. Michelazzi Armando)                                                                 (prof. Cesare  Gagliardi)

torna a Verbali