UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA
CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO


CONSIGLIO DI PROGRAMMAZIONE TECNICO-SCIENTIFICA

                             VERBALE DELLA SEDUTA DEL   06/06/1999  ORE 11.00 

Il giorno 06 giugno 1999 alle ore 11.00 si è riunito nella sala riunioni del CLA il Consiglio di Programmazione Tecnico-Scientifica del Centro Linguistico di Ateneo.

Sono presenti: il Direttore prof.C.Gagliardi, il coordinatore tecnico sig.Michelazzi, i membri proff., Pescatori, Mosele, Ligas, dott.Turina, dott.Dal Corso.
Assenti giustificati: i proff.Carpi, Monti, Basalisco, Armato, Storari, Tomaselli, Dott.Facchinetti, Dott.Mariaux.
L'ordine del giorno è il seguente:
I.Approvazione del verbale della seduta precedente.
2.Comunicazioni
3.Corsi a.a. 1999/2000
4.Corso italiano a.a. 1999-2000
5.Varie ed eventuali.
--------------------------------------------------------------------- 
1.Approvazione del verbale della seduta precedente.
Il verbale della seduta precedente è approvato all'unanimità senza variazioni.
2.Comunicazioni
Il Direttore comunica che il data 20-22 maggio 1999 si è svolto all'Università di Udine il I° Convegno dell'AICLU (Associazione Italiana dei Centri Linguistici Universitari).Il CLA di Verona ha partecipato con una relazione del prof.Gagliardi, che ha anche diretto una sessione, una relazione della dott.ssa Zanfei, ed una relazione della dott.ssa Facchinetti.Il Convegno ha avuto molto successo ed ha confermato l'importanza crescente dell'AICLU in campo nazionale.La CRUI e l'ARAN hanno chiesto un parere del Direttivo dell'AICLU per la definizione del contratto e delle mansioni dei collaboratori ed esperti linguistici.
3. Corsi a.a. 1999/2000
Il Direttore apre la discussione sulla programmazione didattica per l'a.a. 1999/2000 ricordando che hanno chiesto di utilizzare i servizi del CLA le Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Economia e Commercio, Scienze dell'Educazione, Medicina e Chirurgia. 1 rappresentanti delle diverse facoltà di ciascuna lingua insegnata presso il CLA si fanno portavoce delle proposte di servizi linguistici richiesti da ciascuna facoltà dell'Ateneo.Dalla discussione emergono le seguenti esigenze riguardanti la tipologia dei servizi linguistici.
Sulla base delle richieste formulate e per fare fronte a tutte le esigenze evidenziate il Consiglio di Programmazione Tecnico Scientifica ritiene di dovere quantificare il monte ore come segue: 

Lingua inglese 

Modulisti                  7

Numero moduli       26
Ore per modulo      75
TOTALE ORE  1950
------------------------------
Lingua spagnola
Modulisti                 2
TOTALE ORE    800
------------------------------
Lingua francese
Modulisti                    4
Numero moduli         20
Ore per modulo         75
TOTALE ORE    1500
------------------------------
Lingua tedesca
Modulisti                   2 

TOTALE ORE600

-----------------------------
Lingua russa
Modulisti                     1
Numero moduli           2
Ore per modulo         75
TOTALE ORE       300 
------------------------------ 
La richiesta di due modulisti per la lingua tedesca è un'esigenza sorta nel corso dell'a.a. corrente e si giustifica col fatto che un Collaboratore linguistico di tedesco, il dr.Kofler, avendo vinto un concorso di ricercatore ha lasciato sguarnito un numero di 500 ore di esercitazioni. I due modulisti, con 600 ore totali, sono sufficienti a supplire a questa carenza e a far fronte alle esigenze di esercitazioni riservate agli studenti della Facoltà di Lingue che hanno scelto l'indirizzo turisticomanageriale. 

Il fabbisogno totale per l'a.a. 1999/2000 è pertanto il seguente:

Numero totale di ore: 5150
TOTALE RIASSUNTIVO 

Numero modulisti16

Numero complessivo ore 5150
Costo orario presunto Lit. 90.000 + IVA
TOTALE IMPORTO DA RICHIEDERE ALL'AMMINISTRAZIONE 

Lit. 463.500.000 + IVA 

Si approva all'unanimità la richiesta di 5150 ore annue di esercitazione linguistica per l'a.a. 1999/2000, per un costo totale di Lit. 463.5000.000 + IVA. 

4. Corso italiano come L2

Si approva all'unanimità l'attivazione di n.ro ore 640 per l'insegnamento dell'italiano come lingua straniera in collaborazione con il CARINT, per studenti ERASMUS e studenti esterni.Per quanto riguarda gli oneri economici derivanti essi saranno a carico del CARINT mentre al CLA compete la parte didattico-organizzativa. 

5. Varie ed eventuali.

Il Consiglio delega il Direttore alla stesura di un documento di richiesta di spazi nel costruendo nuovo edificio prospicente l'attuale sede del CLA.Dato l'enorme sviluppo del CLA negli ultimi anni si prevede una crescita di richiesta di spazi nel breve periodo da parte degli studenti.Tali spazi dovranno ospitare i nuovi laboratori per lo sviluppo dell'apprendimento a distanza, lo studio televisivo per la realizzazione in proprio di materiali didattici interattivi audiovisivi.E' inoltre indispensabile avere a disposizione un'aula di capienza maggiore rispetto a quelle già appartenenti al CLA per ospitare congressi e conferenze.

Il Consiglio legge il progetto della coordinatrice dott.ssa Facchinetti (vedi allegato) relativo alla realizzazione del dizionario giuridico-economico.Il Consiglio approva in linea di massima, chiede però che la revisione delle traduzioni venga compiuta, per ogni lingua, da un giurista ed un economista di madrelingua, oltre che dal prof Girino.Il Consiglio decide di approvare quindi il progetto nella sua prima fase realizzativa: "definizione dei campi semantici".Si decide inoltre che tra i "campi semantici" venga incluso anche quello relativo alla "giurisprudenza in Intemet" e commercioelettronico".La coordinatrice dovrà presentare un progetto organico suddiviso per fasi di realizzazione, comprensivo di costi, da sottoporre al Consiglio Direttivo per l'approvazione.
Il coordinatore tecnico, Armando Michelazzi, espone il progetto, elaborato assieme al direttore, per trasformare l'attuale laboratorio linguistico, di tipo tradizionale, in laboratorio digitale con la possibilità di collegamento a distanza per il teleinsegnamento.Il Consiglio si dimostra interessato al progetto ed autorizza una missione esplorativa presso il CLA di Pescara, dove è già operante un identico laboratorio. 1 costi sono quantificabili in Lit. 100.000.000 per 21 postazioni, più Lit. 900.000 per ogni ulteriore postazione aggiuntiva.Il Consiglio approva. 

Il Consiglio approva la sottoscrizione di un contratto di ore 200 per Luca Stefanutti per il completamente del lavoro di formazione di programmi autore e testing informatizzato. 

Null'altro essendovi da trattare, la seduta è tolta alle ore 12.00. 

Verona, 02.06.1999

         Il segretario verbalizzatore                                        Il Direttore del CLA

           (Prof.Sergio Pescatori)                                         (Prof.Cesare Gagliardi)