Bibliomediateca - Centro Linguistico di Ateneo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Bibliomediateca

Bibliomediateca

Bibliomediateca del Centro Linguistico di Ateneo

Disposizioni riguardanti i servizi offerti dalla Bibliomediateca del Centro Linguistico di Ateneo (C.L.A.)


  • Obiettivi

La Bibliomediateca del Centro Linguistico di Ateneo nelle sue diverse articolazioni di Biblioteca, Emeroteca e Videoteca didattica, specialistica delle lingue (italiano, inglese, tedesco, francese, spagnolo, russo e neogreco) si pone come Bibliomediateca per la diffusione delle lingue straniere attraverso tutti gli strumenti possibili disponibili (testi, DVD, CD-ROM, CD audio, video cassette, audio cassette e software per l’autoapprendimento delle lingue) e struttura di servizio pubblico a disposizione per prestito e consultazione di documenti librari e documenti multimediali.

  • Utenti

Il prestito e la consultazione dei documenti vengono concessi a utenti interni ed esterni, maggiorenni, in possesso di documento valido.

  • Modalità di accesso ai servizi

Per accedere alla Bibliomediateca e ai servizi offerti è necessaria la registrazione tramite esibizione di carta d’identità e codice fiscale.

  • Esclusione dal prestito

Sono esclusi dal prestito: testi in programma di esame e opere in consultazione.

  • Privacy

Il personale della Bibliomediateca si ritiene vincolato al segreto professionale per tutti i dati in suo possesso, in particolare per i dati anagrafici degli iscritti e l’elenco dei documenti consultati dagli utenti.

  • Norme per il prestito dei documenti

Può essere concesso il prestito in contemporanea:
-Studenti: 5 volumi per biblioteca;
-Laureandi dell’Ateneo veronese: (previa autorizzazione al momento della richiesta) 10 volumi per biblioteca;
-Personale docente, assegnisti, cultori, dottorandi, specializzandi, personale azienda ospedaliera, iscritti a master e a scuole di specializzazione, personale tecnico-amministrativo: 10 volumi per biblioteca.
-Utenti esterni:
3 volumi per biblioteca.

Materiale librario
: la durata del prestito per il materiale librario è di massimo di 20 giorni, può essere rinnovato fino a 9 volte, purché la richiesta sia fatta in tempo utile: almeno 1 giorno prima della scadenza (se si rinnova on-line) o nel medesimo giorno della scadenza (se si rinnova di persona o telefonicamente). Per il rinnovo on-line sono necessari ID utente e PASSWORD con cui si è stati registrati al momento dell’iscrizione. Per il rinnovo telefonico (045 8028710) va cortesemente rispettato l’orario di apertura.
Il ritardo nella restituzione, non motivato preventivamente, può comportare l’esclusione dal prestito. I solleciti per la restituzione vengono effettuati via mail o telefonicamente.

Materiale Audiovisivo: la durata del prestito per gli audiovisivi (DVD e video cassette) è di un massimo di 7 giorni ed è rinnovabile una sola volta, esclusivamente da parte di docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo.
CD-ROM e CD audio: la durata del prestito è di un massimo di 20 giorni ed è rinnovabile fino a 9 volte, esclusivamente da parte di docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo.
Riviste: i periodici dell’emeroteca sono disponibili al prestito ad eccezione dell’ultimo numero. La durata del prestito è di 7 giorni non rinnovabili, esclusivamente da parte di docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo.
Prestito interbibliotecario: è consentito per il materiale librario.

  • Norme per la consultazione dei documenti in sede

Per utilizzare il servizio di consultazione in sede è necessario il deposito di un documento. Sono consultabili 3 documenti per volta. Gli utenti possono visionare i vari documenti presso i laboratori.

  • Diritto d’autore

Ai sensi della normativa vigente in materia di protezione del diritto d’autore i materiali sono concessi in prestito solo per finalità educative e culturali, senza scopo di lucro.
Per il materiale librario, non è consentito alcun uso diverso da quello per il quale il materiale è stato ceduto. È vietata l’alterazione o la cessione a terzi.
Per il materiale multimediale, non è consentito alcun uso diverso da quello per il quale il materiale è stato ceduto. È vietata la copia anche solo parziale, l’alterazione o la cessione a terzi.
Il prestito è ammesso "decorsi almeno 18 mesi dal primo atto di esercizio del diritto di distribuzione".

  • Norme per l’utilizzo di internet

All’interno della Bibliomediateca è attiva una rete wi-fi alla quale l’utente può accedere, previa iscrizione, usando computer o strumenti elettronici personali. La consultazione del catalogo elettronico è fruibile in alcune postazioni fisse all’interno della Bibliomediateca.

  • Norme di comportamento

Gli utenti sono tenuti ad osservare un comportamento corretto, rispettoso delle altre persone e del personale.
È vietato, fumare, consumare cibi o bevande, dormire, parlare a voce alta, disturbare, provocare danni.

  • Ubicazione

La Bibliomediateca è ubicata presso il Laboratorio del Centro Linguistico di Ateneo (stanza S6), Palazzo di Lettere e Filosofia (Piano interrato), Viale dell’Università, 4 – 37129 Verona; tel. +39 0458028710; fax +39 0458028705.

L’orario di apertura pubblicato può essere modificato per esigenze di servizio.

  • Le donazioni

Le donazioni sono accettate se rientrano nella politica di accrescimento delle raccolte proprie della Bibliomediateca. La Bibliomediateca si riserva la possibilità di destinare i materiali donati ad altre biblioteche o al macero.

  • Servizio Giralibro

La Bibliomediateca del Centro Linguistico di Ateneo partecipa al prestito tra biblioteche di Ateneo – Servizio Giralibro – prestiti. Consente di prendere in prestito al massimo 3 opere possedute dalle biblioteche del servizio Giralibro e farle recapitare presso un’altra biblioteca che aderisce al servizio, compilando l’apposito modulo online o cartaceo da consegnare presso i punti di raccolta per le richieste di Giralibro. Il servizio è riservato agli studenti, al personale docente e tecnico-amministrativo dell’Ateneo.

  • Ogni documento di questa Bibliomediateca è patrimonio comune, va trattato con cura. Chi dovesse smarrire o danneggiare il documento ricevuto in prestito o in consultazione è obbligato ad acquistarlo: non si accettano rifusioni di spese.





Torna ai contenuti | Torna al menu